ATYPO

Atypo è un progetto di editoria virtuale per la promozione e la produzione di libri d’artista “reali” sia unici che replicabili. Nato nel 2012, il progetto è stato presentato per la prima volta in Italia a Empoli, al Museo del Vetro MUVE, nel dicembre 2012, in occasione di Zone Video Do It Yourself e per la prima volta a livello internazionale a gennaio di quest’anno al Festival Transmediale di Berlino, prestigiosa manifestazione di respiro internazionale dedicata alla new media art, dove due dei suoi componenti, Giacomo Verde e Les Liens Invisibles, sono stati invitati a condurre un workshop sull’argomento; successivamente nel febbraio 2013, presso la Galleria Studio Gennai di Pisa, presenta la sua prima collettiva, “It’s so a-typ(o)ical” a cura di Silvana Vassallo, dei quattro libri d’artista realizzati dagli artisti fondatori del progetto: Giacomo Verde, Marcantonio Lunardi, Les Liens Invisibles, Luca Giorgi & Luca Leggero.

A Typo

La pratica del libro d’artista è una disciplina assai complessa e sfuggente alla classificazione e, a volte per molti, alla comprensione perché oggetto d’arte polimaterica, poliforme, multidisciplinare. È una pratica artistica che come sappiamo ha attraversato diversi movimenti artistici, dalle avanguardie storiche fino ai giorni nostri segnati dalla smaterializzazione e dalla riproduzione digitale e dall’editoria on-line. In questo senso Atypo fonda la propria riflessione intorno al ruolo che il libro d’artista possa avere oggi, in quella che noi definiamo “era post-digitale”, rintracciando e tracciando possibili riconfigurazioni del post-publishing.

Multi Book – video frames book of artist _Tavola Italiana 2001_Giacomo Verde

Multi Book – video frames book of artist _Tavola Italiana 2001_Giacomo Verde

L'arte delle mine_Luca Leggero&Luca Giorgi

L’arte delle mine_Luca Leggero&Luca Giorgi

LesLiensInvisibles Unhappening. Not here, not now

Unhappening. Not here, not now_Les Liens Invisibles

Atypo, si pone così come fucina di sperimentazione aperto alle nuove proposte di oggetti d’arte che, come scrive la curatrice del progetto Silvana Vassallo, “si rapportano in maniera creativa e “atipica” all’immateriale mediatico e della rete andando “oltre la parola scritta; riconfigurano la materialità dell’oggetto “libro”; remixano i diversi generi; integrano in qualsiasi maniera elaborati digitali; stimolano all’emulazione e al fai-da-te”. Ad oggi si compone di un gruppo di curatori ed artisti che per tutto il 2013 ha svolto tutta una serie di attività all’interno di Istituzioni, Festival e manifestazioni culturali, per perseguire i suoi obiettivi.

Venti anni di berlusconismo in Italia (1994-2011)_Marcantonio Lunardi

A Typo è costituito da: Lucia Francesconi, Alessandra Ioalé, Luca Leggero, Marcantonio Lunardi, Guido Segni, Ilaria Sabbatini, Silvana Vassallo, Giacomo Verde.

www.atypo.org

PAGINA FB: Atypo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...