Parentesi Aperte: CT “Grand Tour” @ Studio D’Ars Milano

Parentesi Aperte: CT Grand Tour

a cura di Alessandra Ioalé

 

Dal 18 Novembre al 9 Dicembre 2014

Studio D’Ars Milano

 

La Galleria Studio D’Ars di Milano è lieta di presentare Parentesi Aperte: CT Grand Tour, la prima personale italiana dedicata all’opera del giovane artista torinese CT, con cui si inaugura anche “Parentesi Aperte. Personali espressioni contemporanee” il progetto a cura di Alessandra Ioalé per la nuova stagione 2014/2015 della Galleria.

Conosciuto a livello internazionale nel mondo del writing e della street art, la ricerca di CT si sviluppa nell’ambiente urbano e, in particolar modo, nelle aree ex-industriali della sua città. Le sue opere si sviluppano attraverso la scomposizione vettoriale delle lettere del suo nome ottenendone delle figure geometriche che si fondono in un tutt’uno con lo spazio circostante. Per questa occasione oltre a una serie di tele, realizzata ad hoc e giocata principalmente su variabili cromatiche di fondo, costruite sulla ripetizione seriale di uno stesso modulo compositivo definito, saranno esposte un’altra serie di oggetti, manufatti e foto per restituire al pubblico una sorta di compenetrazione concettuale tra esterno urbano e interno espositivo alla base dello studio dell’artista.

Prossimo appuntamento del ciclo sarà 108 con “Passaggi Concreti Venerdì 12 dicembre ore 18. 

Progetto Parentesi Aperte. Cinque personali espressioni contemporanee

 

Parentesi Aperte” è il ciclo di cinque mostre personali a cura di Alessandra Ioalé, che ha lo scopo di presentare al pubblico cinque personalità artistiche, operanti prevalentemente sul territorio italiano ed europeo, all’interno di Studio D’Ars di Milano, per la stagione 2014/2015, uno spazio nel cuore della metropoli che si propone di essere e che sta diventando punto di riferimento per la conoscenza e divulgazione delle tendenze che oggi caratterizzano l’arte contemporanea. Cinque personali espressioni molto differenti tra loro, sia per formazione che per soluzioni estetico-formali, ma con il comun denominatore nella cultura underground degli anni ‘90 e nella capacità di captare, di sentire e rispondere “insieme” alle stesse esigenze espressive e comunicative in assoluta sintonia con il resto d’Europa e del mondo, superando i confini naturali delle proprie discipline di riferimento, e per alcune anche quelli geografici. Artisti che partendo dai muri hanno la capacità di spandere la propria arte in oggetti, installazioni, tele e quant’altro, come particelle di loro stessi articolate in un più ampio discorso parallelo, o viceversa artisti che vogliono andare oltre il foglio di carta, oltre la tela, per raggiungere le grandi superfici murali, tutto per giungere al cuore di un pubblico sempre meno elitario. Un’energia creativa italiana inconfondibile e originale che ha scelto comunque di esplorare e sviluppare la propria ricerca in ciò che oggi è definita Arte Urbana, riuscendo a potenziarsi in reciproco scambio con le forze creative degli altri paesi.

 

La scelta dei cinque artisti nasce per empatia con la loro opera e per l’intesa che si è creata tra me, come storica dell’arte e come persona, e loro come persone portatrici di grande sensibilità estetica attraverso la quale plasmano il messaggio da trasmettere. Per ognuno compiremo un approfondimento critico sulla ricerca attuale dell’artista, aprendo cinque parentesi sul loro operato che ne metta in evidenza le peculiarità e le capacità di sviluppo oltre la propria disciplina di riferimento, in stretto rapporto con la propria esperienza di vita, sia professionale che quotidiana, al di fuori dei circuiti culturali istituzionali. Pur partendo dalla rielaborazione di tematiche diverse ed opposte vedremo una netta relazione tra il vissuto e il dipinto, tra il reale e il riprodotto. Cinque “parentesi aperte” che possano lasciare intuire ciò che può divenire in futuro, grazie all’analisi dello stile e della poetica che nel tempo sono diventati riconoscibili e caratteristici. Cinque “parentesi aperte” sulle personalità di CT, 108, Aris, Giulio Vesprini, Gio Pistone.

 

18 Nov. – 9 Dic. 2014

Parentesi Aperte: CT | “Grand Tour”

 

12 Dic. 2014 – 13 Gen. 2015

Parentesi Aperte: 108 | “Passaggi concreti”

 

20 Gen. – 20 Feb. 2015

Parentesi Aperte: Aris

 

3 – 24 Marzo 2015

Parentesi Aperte: Giulio Vesprini

 

1 – 28 Aprile 2015

Parentesi Aperte: Giò Pistone

 

Studio D’Ars Milano

Via Sant’Agnese 12/8

Dal Lunedì al Sabato, dalle 16 alle 19

tel. +39 346 6292285

Mail: danieledecia75@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...